Traduttore




Meneghetti img
Newsletter luglio 2010 PDF Stampa E-mail

 

Newsletters luglio 2010

 

Buon compleanno Cardinale Tonini

Martedì 20 luglio 2010 il Cardinale Ersilio Tonini ha compiuto 96 anni.

Per l’occasione il Consiglio di Amministrazione della Fondazione pro Africa si è riunito a Ravenna per porgere i più sentiti auguri al suo Presidente.

Durante la riunione è stato esposto al Cardinale Tonini l’avanzamento del progetto che la Fondazione sta realizzando a Ngozi, in Burundi.

Il  Cardinale ha ribadito il suo impegno nel sostenere la Fondazione nell’iniziativa in corso da lui sempre caldamente sostenuta, sottolineando l’importanza del progetto per le sue valenze culturali, sociali ed umanitarie.

Il Consiglio di amministrazione  della Fondazione pro Africa ringrazia il Cardinale Tonini per il  suo sostegno sempre così vivo e sincero e si stringe  in un caloroso abbraccio rinnovandogli i più cari auguri.

 

 

 

News dall’Ospedale di Ngozi

La missione” primavera/estate” è iniziata a partire dalla seconda metà di maggio e si concluderà a fine luglio. Ha coinvolto 12 persone ,alcune con sole funzioni di insegnamento all’Istituto di Scienze Infermieristiche , altre hanno svolto contemporaneamente attività formativa ed assistenziale all’interno dell’ospedale. ( cliccare * per approfondimento  )

 

 

Fine collaborazione

Hanno finito la loro collaborazione con rientro in Italia  la Dottssa Monica Fortini e Alessandro Solagna. Ad entrambi va espresso il ringraziamento  per quanto hanno fatto e lasciato durante la loro lunga e talvolta faticosa permanenza a Ngozi. Con loro la collaborazione continuaerà e l’augurio è di un loro periodico ritorno a Ngozi.

 

New entry :

Dottoressa Anna Albiero e dott Marcello Scandola

Anna Albiero e Marcello Scandola sono una giovane coppia che ha dato la propria disponibilità a titolo volontaristico di collaborare con la Fondazione pro Africa rimanendo per 4 mesi a Ngozi.

La dottoressa Anna Albiero è medico specialista in medicina interna. Possiede un diploma in ecografia addominale. Il suo compito sarà di organizzare dei corsi di ecografia e far apprendere ai medici residenti l’ecografia dell’addome. Inoltre raccoglierà i dati necessari per la riorganizzazione del Centro Trasfusionale e la Banca del sangue. Il Dott Marcello Scandola di professione è giornalista .Lavorerà soprattutto presso il Centro Didattico mettendo a disposizione le sue competenze per iniziative culturali . Raccoglierà materiale giornalistico e fotografico per servizi mediatici a sostegno dl progetto Burundi.

 

 


Situazione attuale dell’Ospedale.

L’evento più importante è costituito dalla attivazione della riforma sanitaria mediante il sistema di   Finanziamento basato sulla Performance ( FBP ). Si tratta di una strategia  di finanziamento basato sui risultati ( performance) che si realizza attraverso una relazione contrattuale tra i diversi attori del sistema sanitario. Le strutture che producono i servizi non sono più finanziate direttamente dallo stato senza nessun obbligo di rendicontarne i risultati, ma in funzione delle attività svolte sul piano quantitativo e qualitativo. Il sistema ha cominciato ad essere applicato dal primo di aprile 2010. ( per un approfondimento cliccare ** )

 

 

Punti di forza e punti di carenza nell’ospedale

Che cosa va bene.

 

  • la cucina e la mensa con relativa distribuzione gratuita dei pasti ai malati è un progetto che funziona .
  • La lavanderia da quando è stata presa sotto la nostra direzione va meglio. Le norme igieniche sono rispettate. Il lavoro viene eseguito con regolarità. La sala parto comincia a funzionare.
  • Finalmente la nostra ostetrica  Marta Endrizzi ha libero accesso in sala parto e viene chiamata ed  ascoltata . Il rapporto professionale con i medici ostetrici è buono e collaborativo.
  • Le missioni  specialistiche . Dall’inizio dell’anno sono state eseguite tre missioni chirurgiche. Due erano missioni urologiche finalizzate ad operare pazienti affette da fistole urogenitali, la terza missione era formata da oculisti che hanno operato pazienti affetti da glaucoma  e da cataratta. Tutte le missioni sono riuscite con buoni risultati sul piano dei risultati medico/chirurgico ,assistenziale ed organizzativo. Durante una missione urologica è venuto a fare visita di cortesia il ministro della sanità.

 

 

Che cosa va meno bene

Tre sono i settori che non vanno bene e  richiedono un intervento urgente.  La pediatria, il pronto soccorso e il centro trasfusionale . La pediatria e la neonatologia vivono un periodo particolarmente difficile per il sovraccarico di pazienti ricoverati e la carenza delle strutture. Questo settore necessita di un intervento urgente e prioritario rispetto agli altri. Per tutti e tre questi servizi è in corso la stesura di un progetto di intervento riorganizzativo che verrà presentato  in tempi successivi.

 

 

 

Centro Didattico

Il Centro Didattico ( CD ) è in piena attività . L’impressione riportata da tutti coloro che hanno avuto modo di frequentarlo è positiva.

La struttura è frequentata anche al di fuori degli orari delle lezioni. Gli studenti vengono nel Centro per usufruire dei servizi ( aula di studio, aula informatica ,laboratori) o semplicemente per incontrarsi. L’aula di informatica è ben frequentata e gestita con professionalità.

Il Centro comincia quindi a svolgere anche la funzione di punto di aggregazione . Sono allo studio iniziative di tipo culturale e di aggregazione  sociale da proporre per il prossimo anno accademico. Nell’immediato si pensa di organizzare  un corso di Italiano e ad un cineforum.

 

 

 

Situazione politica del Burundi

Un cenno va riservata alla situazione politica. In Burundi si stanno svolgendo le elezioni politiche .Sono iniziate a maggio e termineranno a settembre. I risultati del primo turno di elezioni hanno creato scontento tra i partiti all’opposizioni che si aspettavano percentuali a loro favore molto più elevate. Da qui l’accusa di brogli e la richiesta di ripetere le elezioni. Ne sono seguiti dei lanci di granate ( circa 70 ) soprattutto a Bujumbura. La conseguenza è stata di 8 morti e circa 70 feriti. Lo scopo era di destabilizzare il paese. La maggior parte della popolazione ha mantenuto il proprio appoggio al governo. Si è giunti al secondo turno di elezioni riservato alla elezione del presidente della Repubblica. Ha partecipato solo il partito al governo. Tutti gli altri partiti all’opposizione hanno ritirato il loro candidato. Scontato il risultato. Dopo questo secondo turno la situazione interna del paese sembra più tranquilla. Durante il nostro soggiorno abbiamo avuto la sensazione di un paese calmo e desideroso di miglioramento. Il 23 luglio si terranno le elezioni parlamentari ,poi a settembre quelle delle colline. La partita non è pertanto ancora chiusa. La situazione per il momento sembra reggere e questo è l’augurio della maggior parte dei burundesi ,stanchi di guerra e di morti e desiderosi di pace e di sviluppo.